martedì 23 novembre 2021

Blogtour: fairy oak. Il destino di una fata - Elisabetta Gnone. Cos'è la saga di Fairy Oak

Ciao a tutti. Dopo una piccola pausa che mi sono presa per pensare al lavoro e ad alcuni progetti segreti che vedranno la luce in futuro (si spera!) torno con un blogtour su una delle mie serie preferite, di cui vi avevo parlato anche l'anno scorso: Fairy Oak di Elisabetta Gnone.



TITOLO: Fairy Oak. Il destino di una fata
AUTORE: Elisabetta Gnone 
COLLANA: Salani Editore 
PREZZO (CARTACEO): 16,00€ 
PREZZO (EBOOK): / 
TRAMA: Una nuova voce, quella dell’autrice, ci racconta la storia di Fairy Oak. Sa molte cose e moltissime ne svela, arricchendo il dipinto che ritrae il popolo della Valle di Verdepiano di dettagli assai curiosi e di nuove, inaspettate sfumature. Il nuovo romanzo di Elisabetta Gnone rivela tutti i segreti (o quasi) della comunità, buffamente assortita, che convive serenamente nel villaggio della Quercia Fatata. In questi anni all’autrice sono state rivolte tante domande e curiosità a proposito della saga, e ha pensato che un libro potesse colmare quei vuoti e risolvere quei dubbi che in tanti sentono ancora d’avere riguardo i suoi abitanti. Poiché l’autrice sa tutto di questa storia, ed è una voce fuori campo, può svelare segreti, entrare in dettagli e raccontare aneddoti e situazioni che i suoi personaggi non possono conoscere o riferire. Per esempio Elisabetta sa quando Grisam Burdock s’innamorò di Pervinca Periwinkle – il momento esatto – e quando il cuore del giovane inventore Jim Burium diede il primo balzo per la sorella di Pervinca, Vaniglia. Sa cosa pensò la fata Felì la prima volta che vide dall’alto il piccolo villaggio affacciato sul mare ed è soprattutto di lei che vi narra, del primo e dell’ultimo anno che Sefeliceleisaràdircelovorrà passò a Fairy Oak, e di quei pochi istanti in cui si compie il destino di una fata. Un destino comune a molti, come scoprirete...


Cos'è Fairy Oak?
Fairy Oak è una serie di libri scritta da Elisabetta Gnone (creatrice, fra l'altro, delle W.I.T.C.H) che ruota attorno al magico villaggio di Fairy Oak e ai suoi abitanti, concentrandosi, in particolare, sulle gemelle Vaniglia e Pervinca.
La serie di Fairy Oak è rivolta a un pubblico giovane (gli inglesi direbbero che è un middle grade), ma può essere letta da tutti, nonne incluse (e lo dico per esperienza! Mia non a ha letto la trilogia di Fairy Oak, e le è anche piaciuta).
La sagaè attualmente composta da 10 libri:

La trilogia
  • Il segreto delle gemelle (2005)
  • L'incanto del buio (2006)
  • Il potere della luce (2007)
Il primo gruppo, che raggruppa i primi tre volumi, è la cosiddetta Trilogia, e si concentra soprattutto sulle due protagoniste, Vaniglia e Pervinca, due gemelle con una particolarità: la prima infatti è una Strega della Luce, la seconda invece del Buio. Saranno le due bambine a salvare il villaggio da un vecchio nemico, il Terribile 21, tornato per distruggere Fairy Oak e i suoi abitanti.

I quattro misteri
  • Capitan Grisam e l'amore (2008)
  • Gli incantevoli giorni di Shirley (2009)
  • Flox sorride in autunno (2009)
  • Addio Fairy Oak (2010)
Il secondo gruppo è la quadrilogia de I quattro misteri raggruppa i quattro successivi libri. I quatto misteri sono un seguito della trilogia, e raccontano alcuni episodi dell'adolescenza delle gemelle, fino al loro quindicesimo compleanno (una data importante all'interno della saga per motivi che non vi anticipo). Nella quadrilogia viene dato tantissimo spazio agli altri abitanti del villaggio, dagli amici storici delle gemelle come Flox, Grisam e Shirley Poppy, fino a tante nuove new entry... e parecchio spazio è dato anche all'amore, sia romantico che a quello tra amici e famigliari che caratterizza tutta la comunità di Fairy Oak.

Seguono poi tre volumi spin off che possono essere letti autonomamente fra loro (cioè senza seguire un ordine come nei precedenti volumi della serie, nonostante io vi consigli di letterli seguendo l'ordine di pubblicazione. 
  • Il diario di Vaniglia e Pervinca. Un anno al villaggio riprende dopo quasi 10 anni la serie e lo fa in un modo tutto nuovo: sotto forma di diario delle due ragazze. 
  • Con Le storie perdute (2020) si ritorna alla struttura del romanzo illustrato. Il libro si apre come seguito dei quattro misteri, presentandoci una Vaniglia e una Pervinca circondate dai loro nipotini, ma il suo contenuto ritorna alla giovinezza delle due protagoniste e alla Fairy Oak che abbiamo imparato a conoscere e amare. In ogni caso è una lettura imperdibile per gli amanti della serie... se non altro perché mostra le future famiglie delle due protagoniste. 
  • Il destino di una fata (2021) invece è una raccolta di missing moments che raccoglie alcuni momenti inediti della serie, sia precedenti che successivi alla nascita delle gemelle. 
Vi ho convinto a iniziare Fairy Oak, una delle migliori serie del fantasy italiano? 

Nessun commento:

Posta un commento