mercoledì 18 aprile 2018

Blogtour: Tutto il buio dei miei giorni - Silvia Ciompi. Recensione

Rieccoci qui con il secondo post del giorno, sempre una recensione, questa volta dedicata a Tutto il buio dei miei giorni. Si tratta del post che conclude il blogtour dedicato al romanzo: ogni blog partecipante all'iniziativa ha postato la sua opinione e questa è la mia.
Il verdetto? Lettura consigliatissima!


TITOLO: Tutto il buio dei miei giorni
AUTORE: Silvia Ciompi
COLLANA: Sperling & Kupfer
PREZZO (CARTACEO): 14,90€
PREZZO (EBOOK): 9,99€
TRAMA: «Noi siamo cicatrici, siamo incendi, siamo bruciature e cenere.» 
Camille ha vent'anni, ama lo stadio nelle domeniche di primavera, con le maniche corte e le bandiere mosse dal vento, e ama la sua curva, in ogni stagione. Lì salta sugli spalti, tiene il tempo con le mani: è la cosa che ama di più al mondo. È l'unico posto dove si sente davvero viva.
Ma un giorno, proprio fuori dallo stadio, la sua vita si spezza. Un'auto con a bordo un gruppo di ultras la investe.Tra di loro c'è anche lui: in curva tutti lo chiamano Teschio. Sembra il cliché del cattivo ragazzo, ricoperto di tatuaggi e risposte date solo a metà. Eppure Teschio e Camille sono come due libri uguali rilegati con copertine differenti. Due anime che non hanno fatto in tempo a parlarsi prima, a guardarsi meglio. Si sono passati accanto migliaia di volte, ma non sono mai stati davvero nello stesso posto. Lo sono ora.
Ora che il dolore si è mangiato tutto ciò che Camille era.
Tutto il buio dei miei giorni è lo straordinario esordio di Silvia Ciompi, una giovane autrice italiana, già apprezzata su Wattpad da oltre tre milioni di lettrici, e tuttora in vetta alle classifiche. Una potente e struggente storia d'amore che ci ricorda che, quando tutto sembra perduto, l'amore è l'unica luce dentro al buio.




Spesso c'è una sorta di pregiudizio nei confronti dei libri usciti da Wattpad: essi infatti vengono spesso considerati "letture di serie B", quasi come se una prima pubblicazione a puntate sul web fosse un segno di cattiva qualità e successo immeritato. In questi anni da blogger di storie approdate da Wattpad alla libreria ne ho lette parecchie: alcune le ho criticate, anche aspramente, di altre, invece ne ho riconosciuto la qualità e il fatto che, indipendentemente dal successo sul web, secondo me, sarebbero arrivate comunque, in un modo o nell'altro, sugli scaffali dei lettori.
Tutto il buio dei miei giorni, romanzo d'esordio di Silvia Ciompi, appartiene a questa seconda categoria; anzi, si tratta forse della mia lettura nata su Wattpad preferita. Già nella sua prima stesura, condivisa nella celebre piattaforma online, aveva ricevuto più di tre milioni di visualizzazioni, nonché la vittoria agli ambiti premi Wattys; tuttavia anche altri libri che ho letto in passato millantavano milioni e milioni di visualizzazioni e like, per poi rivelarsi un insieme di stereotipi e cliché.
Tutto il buio dei miei giorni, invece, non è così: forse la storia d'amore in sé, lui ultrà, tatuato dalla testa ai piedi e dalla vita incasinatissima, lei studentessa universitaria come tante altre, non è il massimo dell'originalità, ma è tutto il resto che mi ha colpito.
La prima parte è stata dura da leggere, un pugno al cuore. Camille, la protagonista, infatti si trova a dover affrontare un terribile evento che le cambia completamente la vita, e in peggio: il suo corpo è irrimediabilmente compromesso da un incidente d'auto, la sua anima fatica a reagire e a provare, in un modo o nell'altro, a ricominciare. È proprio quando tocca il punto più basso che, in ospedale, incontra Teschio. Sarà proprio quel ragazzo all'apparenza sbagliato, dalle cattive abitudini e ricoperto di tatuaggi, ad aiutarla a tornare a vivere, ad amare la vita, e lo stadio, grande passione di entrambi, e, soprattutto, ad innamorarsi.
La seconda parte del libro, non a caso, è più romantica, ma sempre realistica e appassionante: tra alti e bassi, e colpi di scena inaspettati, sono arrivata, in quattro e quattr'otto, al capitolo finale, ciliegina sulla torta di questo romanzo che mi ha sorpreso in positivo, anche e soprattutto per quanto riguarda i protagonisti, caratterizzati in maniera molto profonda nonostante possano all'apparenza sembrare l'ennesima coppia composta da una brava ragazza e un bad boy.
Per quanto riguarda la scrittura dell'autrice, in generale, non mi è dispiaciuta. Come ho ribadito molte volte non sono una fan di quegli stili fatti di frasi corte a effetto, pronte per essere evidenziate e condivise sui social, ma che, ai miei occhi, suonano solo finte e artefatte e spesso molti libri che si sono rivelati un successo in internet sono per loro natura scritti in questo modo. Fortunatamente questo romanzo non è così: certo, non mancano le parti scritte in maniera più o meno poetica, ma, a differenza di tanti libri dello genere, mi sono emozionata durante la lettura, più nei primi capitoli che nelle parti romantiche vere e proprie. Non a caso, Tutto il buio dei miei giorni è un new adult, un romance, ma soprattutto è un romanzo di formazione e di crescita. Crescita di Camille, che deve imparare a convivere con un corpo spezzato e un'anima a pezzi, e di Teschio, che la vita ha maltrattato talmente tante volte da perderne il conto.

In conclusione la mia valutazione è di quattro stelline con un più. Tutto il buio dei miei giorni è un romanzo new adult che non ha nulla da invidiare alle autrici internazionali più quotate e che si è meritato tutta la visibilità ricevuta su Wattpad. Spero presto di poter leggere altro di Silvia Ciompi, magari il seguito/spin off di questo romanzo, Tutto il mare nei tuoi occhi, dedicato a Bolo. In fondo, se il buongiorno si vede dal mattino, gli appassionati del genere sentiranno ancora parlare di questa autrice...





2 commenti:

  1. Ciao, ti ho nominata al My World Award! Qui il link: http://lovingbooks89.blogspot.it/2018/04/my-world-award-2018.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero! Appena ho tempo rispondo

      Elimina