venerdì 17 febbraio 2017

The Great Book Tag #24: Mai dire gatto

Miao a tutti! Oggi 17 febbraio è la giornata nazionale del gatto. fate gli auguri da parte mia a tutti i vostri amici a quattro zampe! Per rimanere in tema, oggi torna la rubrica The Great Book Tag con un tag molto particolare, ideato da me (ma probabilmente ne esistono centomila simili in rete, non mi sono presa la briga di cercare), in cui oltre ai libri i protagonisti sono otto felini famosi!


Duchessa: un libro dalla copertina raffinata
Ok, ho ideato questo punto pensando solamente a questo libro: Madame Claudel è in un mare di guai di Aurélie Valognes. Da quando è arrivato sono in fissa con la sua cover: non è adorabile? Adoro sia la combinazione di colore che la scelta dell'illustrazione: il risultato a mio avviso è molto fine... e molto francese.


Gatto Silvestro: un romanzo della tua infanzia
Credo che, a causa dei tag, i libri della mia infanzia li conosciate tutti: da Geronimo Stilton a Harry Potter, al mio sempre amato Pasta di Drago di Silvana Gandolfi. Questo però credo di non averlo ancora citato, per lo meno non sotto questa categoria di tag: è Piccole Donne di Louisa May Alcott, il primo classico che abbia mai letto, nonché uno di quelli che ho amato di più. Io mi rivedevo tantissimo in Amy March, la sorella più piccola, bionda, artistica e un po' vanitosa. Voi invece in quale delle sorelle March vi rispecchiate?


Church: un romanzo immortale
Diciamo che, a mio avviso, un romanzo classico è per definizione immortale, e che dunque avrei potuto citare migliaia di titoli, ma io .questa volta, siccome mi sento di doverlo tirare fuori in ogni tag, inserisco, novità delle novità, Harry Potter. Per me è già un classico, e spero che l'intera serie (ad eccezione di The Cursed Child, che non può nemmeno essere considerato un romanzo) venga ricordata, anche fra cinquanta o cento anni.


Doraemon: un romanzo ambientato nel futuro
In generale tutti i distopici sono ambientati nel futuro, ma il capostipite del genere il capolavoro di George Orwell, 1984, a dispetto del titolo, è ambientato in futuro alternativo dove le libertà degli individui sono limitate da un governo dittatoriale, e da un Grande Fratello che tiene d'occhio tutti.


Gatto con gli stivali: un retelling di una fiaba
Non cito un unico romanzo, ma una serie intera: le Cronache Lunari di Marissa Meyer, composta da quattro romanzi più novelle, spin off, graphic novel e quant'altro si basa sui retelling in salsa fantascientifica delle fiabe più famose, da Cenerentola a Biancaneve a Raperonzolo, dando vita a un'opera complessa e molto avvincente.


Lucifero: un cattivo degno di questo nome
Sono reduce dalla lettura di Loving the demon di Nicole Teso, e Jake, il protagonista maschile, è, all'esterno, un vero e proprio demone, dall'animo oscuro corrotto dai tanti soprusi che ha dovuto subire. Forse, in fondo in fondo non è totalmente cattivo, ma dopo tutto quello che fa a Brittany non potevo non inserirlo in questa categoria!


Garfield: un romanzo trasposto in una serie tv
Anche qui, più che un singolo romanzo si tratta di una serie di libri: parliamo di Una serie di sfortunati eventi di Lemony Snicket che, dopo un primo adattamento cinematografico nel 2004, è stato preso in mano da Netflix che ne ha fatto una serie tv. Io personalmente ho letto solo il primo romanzo, di cui trovate la recensione nel blog, e ho amato il film: la serie ancora mi manca, visto che non dispongo di abbonamento a Netflix e in generale non guardo molte serie tv, ma prima o poi la recupererò, anche solo per vedere Neil Patrick Harris nei panni del conte Olaf.


Grumpy cat: un romanzo nato sul web
Ultimamente è tutto un fiorire di romanzi nati in rete. Per ora, di quei pochi che ho letto, si salva Remember. Un amore indimenticabile di Ashley Royer che, nonostante l'inesperienza della giovane autrice, ha una storia che ha saputo emozionare anche il mio (gelido) cuoricino. 


1 commento:

  1. Oh wow, questo tag me lo segno assolutamente tra quelli da fare perché un'amante dei gatti come me semplicemente non può non farlo. *-*

    RispondiElimina